Cancro alla prostata nei cani: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Cancro alla prostata nei cani: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Correlato raro Nei cani, il cancro alla prostata pu√≤ colpire il maschi interi o castrati di solito oltre i 6 anni di et√†. √ą un malattia grave poich√© il tumore pu√≤ invadere l’intera prostata e le metastasi possono svilupparsi in diversi organi. Diamo uno sguardo ai possibili sintomi, alle cause del cancro alla prostata nei cani, ai trattamenti e se √® possibile prevenire questo tipo di tumore.

Cancro alla prostata nei cani: sintomi

Vari sintomi non specifici a questo cancro può verificarsi, vale a dire:

  • Febbre,
  • Perdita di appetito,
  • Perdita di peso,
  • Letargia,
  • Infezioni ricorrenti del tratto urinario,
  • Sangue nelle urine,
  • Incontinenza urinaria,
  • Scarico dal pene,
  • Una ciste che, se diventa grande, rende difficile la minzione e la defecazione.

Quando il cancro alla prostata diventa generalizzato, a seconda della posizione della metastasi, il proprietario pu√≤ scoprire che il suo cane tossisce o che il suo linfonodi sono gonfiati. L’animale pu√≤ anche sentire un dolore diffuso nelle ossa, ma questo sintomo √® pi√Ļ difficile da percepire per il proprietario. In ogni caso, se c’√® qualche dubbio, √® molto importante portare il cane dal veterinario.

Cancro alla prostata nei cani: cause

Le cause esatte del cancro alla prostata nei cani non sono attualmente note. Tuttavia, alcuni fattori favorevoli sono stati a lungo sospettati.

  • Il progresso nel et√†.
  • L’influenza di ormoni del sesso.
  • Esposizione a prodotti tossici o cancerogeni come il cadmio, l’arsenico…
  • Il gara Le razze pi√Ļ soggette al cancro alla prostata sono il Beagle, il Barboncino e il Doberman. Questo non significa che altre razze non sviluppino mai questo tipo di tumore canceroso.

Anche se gli ormoni sessuali sono coinvolti in alcuni casi di cancro alla prostata, anche un cane castrato può sviluppare questo tipo di cancro. Tuttavia, la castrazione è altamente raccomandata per i cani perché è un buon modo per proteggere il vostro animale da una vasta gamma di malattie.

Cancro alla prostata nei cani: trattamenti

Il trattamento di un tumore canceroso della prostata viene deciso caso per caso. Questo può includere:

  • Il ablazione rimozione parziale o totale della prostata,
  • Dal castrazione (chirurgico o chimico) in un maschio che non √® stato ancora castrato,
  • Di sessioni di radioterapia (radiazioni),
  • Dalle sessioni di chemioterapia (droghe).

Allo stesso tempo, il cane deve generalmente seguire un dieta specifica. Per migliorare il benessere dell’animale durante il trattamento di radioterapia o chemioterapia, l’animale dovrebbe ricevere un alimentazione terapeutica secondo le severe istruzioni del veterinario. Questi mangimi specifici sono ricchi di nutrienti essenziali, proteine, grassi di buona qualit√† e tendono a sostenere la funzione immunitaria dei cani con il cancro o cani in convalescenza.

Nonostante le varie soluzioni possibili, i risultati ottenuti non sono non così soddisfacente come desiderato. Va notato che nessun trattamento per il cancro alla prostata nei cani è in grado di fornire una cura completa.

Cancro alla prostata nei cani: prevenzione

Non esiste una bacchetta magica per prevenire il cancro alla prostata nei cani. Tuttavia, per una questione di buon senso, alcune precauzioni possono essere prese. Naturalmente, ci si deve astenere dall’esporre il proprio animale domestico a prodotti tossici, poich√© ci sono fattori ambientali che possono favorire il cancro alla prostata, come molti altri tumori maligni. Ci assicuriamo anche di nutrire sempre il nostro cane con alimenti di ottima qualit√† adatti alla sua et√†, alla sua salute, al suo sesso e al suo ritmo di vita. Naturalmente, dovreste far castrare il vostro cane il pi√Ļ presto possibile, a meno che non vogliate allevare una linea.

Non dovreste esitare a chiedere al veterinario di eseguire un controllo della salute una volta all’anno in modo che qualsiasi problema possa essere diagnosticato presto, e quindi trattato presto, in modo che le possibilit√† di recupero siano alte. E come tutti i veterinari consigliano, √® molto importante che il cane sia aggiornato con le sue vaccinazioni e vaccinazioni di richiamo.

leonardo
Rate author
🐶 Zoonline