Malattie infettive dei cani: cosa sono?

Malattie infettive dei cani: cosa sono?

Nessun cane √® immune alle malattie infettive. √ą quindi compito di ogni proprietario assicurare la buona salute del suo animale domestico attraverso visite regolari dal veterinario. Devono anche proteggere i loro animali domestici da batteri, virus e altri agenti infettivi che possono causare numerose malattie, alcune delle quali possono essere molto invalidanti o addirittura mortali. Ecco le principali malattie infettive nei cani e i loro possibili sintomi.

Leptospirosi canina

Questo Epidemia di Stoccarda √® un zoonosi altamente contagiosa che √® causata da leptospire (Leptospira interrogans). Questi batteri contaminano stagni, pozzanghere e anche l’acqua che ristagna nei sottovasi. Il cane √® quindi molto esposto quando si disseta ovunque. Si sa anche che l’urina degli animali selvatici portatori di agenti patogeni (in particolare i ratti) favorisce la contaminazione del suolo e quindi la trasmissione della malattia.

I sintomi della leptospirosi includono urina scura, febbre alta, vomito, diarrea (a volte sanguinosa), ittero (ingiallimento delle membrane mucose e della pelle), grave disidratazione e letargia.

Al cane devono essere somministrati antibiotici, analgesici, un antidiarroico e la reidratazione √® necessaria. Nei casi pi√Ļ gravi, l’animale viene ricoverato in ospedale, poich√© il danno organico (in particolare quello renale) pu√≤ portarlo alla morte. Fortunatamente c’√® un vaccino contro la leptospirosi. Si raccomanda quindi vivamente di assicurarsi che la vaccinazione di un cane sia aggiornata.

Cimurro

Pi√Ļ comune nei cani adulti relativamente giovani e nei cuccioli, questa malattia infettiva √® altamente contagiosa e pu√≤ essere fatale. Tuttavia, √® non trasmissibile agli esseri umani. √ą una malattia virale causata da un Paramyxovirus.

I sintomi del cimurro includono perdite dagli occhi e dal naso, febbre, problemi gastrointestinali, disidratazione, problemi neurologici, difficoltà respiratorie e un aumento dello strato corneo (ipercheratosi) sui cuscinetti e sul naso.

Allo stato attuale delle conoscenze, non c’√® nessun trattamento Non esiste un trattamento specifico per questa malattia virale infettiva. L’unico trattamento possibile sono gli antibiotici e, se necessario, la reidratazione del cane per infusione. La prevenzione del cimurro avviene attraverso la vaccinazione.

Tracheobronchite infettiva

Questo √® il tosse del canileLa tosse del canile √® una malattia infettiva che √® pi√Ļ comune nei cani che vivono in comunit√†. √ą altamente contagiosa, con gli animali che si infettano attraverso il loro espettorato quando starnutiscono o tossiscono. Pu√≤ avere diversi virus virus come l’adenovirus canino o la parainfluenza, cos√¨ come un batterio cio√® Bordetella bronchiseptica.

I sintomi principali della tracheobronchite infettiva sono tosse secca, starnuti e temperatura elevata nella forma semplice, e nella forma complessa grave affaticamento, vomito, scarico purulento dagli occhi e dal naso, gravi difficoltà respiratorie, e a volte il cane può anche sviluppare una broncopolmonite. La forma complessa può essere fatale in assenza di gestione.

Il trattamento è ovviamente deciso caso per caso e dipende dalla gravità della tosse del cane. La forma semplice può essere curata in meno di un mese. Si raccomanda comunque di fai vaccinare il tuo cane contro questa malattia.

Borreliosi

Questa è la malattia di Lyme. Le zecche infettate dal batterio Borrelia burgdorferi mordono il cane ospite e trasmettono questa malattia infettiva.

I sintomi della borreliosi appaiono abbastanza tardi, a volte diversi mesi dopo l’infezione. Includono zoppia, dolori articolari, febbre, a volte vomito, depressione e, nel caso di una forma cronica, problemi renali, disturbi cardiaci e/o neurologici. Alcuni cani sono cosiddetti portatori sani. Non mostrano alcun sintomo.

La malattia di Lyme richiede un trattamento a lungo termine. La prevenzione comporta l’uso regolare di antiparassitari, l’ispezione sistematica del pelo e della pelle del cane dopo una passeggiata, ma anche, soprattutto per i cani da caccia e tutti gli altri cani che passano molto tempo in natura, la vaccinazione.

Parvovirosi

Questo malattia infettiva altamente contagiosa pu√≤ essere mortale – soprattutto nei cani anziani, in quelli gi√† in cattiva salute e nei cuccioli – perch√© i globuli bianchi vengono attaccati, il che indebolisce notevolmente il sistema immunitario dell’animale. √ą comune negli allevamenti e nei rifugi per cani, dove gli animali vengono infettati attraverso le loro feci. √ą causato da un virus altamente resistente: il parvovirus canino.

I sintomi della parvorirosi includono febbre, vomito, diarrea emorragica con un odore particolarmente sgradevole, grande debolezza e disidratazione.

L’ricovero del cane L’ospedalizzazione del cane con parvovirosi √® inevitabile perch√© l’animale deve essere sottoposto a cure intensive e deve essere messo sotto flebo. Antidiarroici, farmaci anti-vomito, antibiotici e reidratazione sono tutti parte del protocollo di trattamento.

Contaminazione da stafilococco

Questa infezione della pelle √® solitamente causata dal batterio Staphylococcus pseudintermedius. Porta a dermatite e infiammazioni purulente della pelle. Il sintomi sono prurito, perdita di capelli locale, rossore, bolle, ascessi. Gli antibiotici dovrebbero essere prescritti, perch√© se non trattati, l’infiammazione pu√≤ raggiungere le ossa o il cuore del cane.

Colibacillosi

Questo è il Batterio E-coli (Escherichia coli) che causa questa malattia infettiva, e la salute dei cani già fragili è particolarmente vulnerabile alle forme gravi.

Il sintomi principali della colibacillosi sono diarrea, vomito, infezioni dolorose del tratto urinario e, nelle cagne, infiammazione dell’utero. Il trattamento √®, naturalmente, su misura per ogni singolo caso. Pu√≤ essere basato su analgesici e antibiotici.

Salmonellosi

Questa malattia infettiva √® causata dal batterio della salmonella. I cani possono esserne vittime quando entrano in contatto con escrementi di uccelli da cortile o se mangia carne di pollame cruda se contaminato con l’agente patogeno. La salmonellosi ha gravi conseguenze per i cani con un sistema immunitario indebolito.

Tra i sintomi della salmonellosi includono febbre, vomito, diarrea sanguinolenta, perdita di appetito, apatia.

Il trattamento si basa su antiemetici, medicazione digestiva, reidratazione dell’animale, che riceve anche un dewormer ad ampio spettro. Nel caso di una forma grave, il veterinario prescrive anche degli antibiotici. Va notato che la salmonellosi √® una malattia poco comune nei cani.

leonardo
Rate author
🐶 Zoonline