Tumore al cervello nei cani: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Tumore al cervello nei cani: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Ci sono diversi tumori al cervello, alcuni dei quali sono primario Altri secondario. Più del 3% dei cani sono colpiti, con alcune razze che sono più inclini di altre, e la maggior parte di questi sono cani di 5 anni e più. Diamo un’occhiata a questi tumori intracranici e le possibili cause, i segni clinici che dovrebbero metterci in guardia e i possibili trattamenti. Vediamo anche se ci sono mezzi di prevenzione.

Tumori cerebrali primari nei cani

Un tumore cerebrale primario si verifica quando cellule anormali proliferano nel cervello dell’animale o nella sua periferia. I più rappresentativi nei cani sono i seguenti:

  • Meningioma Il meningioma è un tumore benigno del tessuto connettivo che copre il cervello e protegge il sistema nervoso centrale. Questo tessuto è composto da tre membrane chiamate le meningi. Una predominanza si trova in razze dolicocefale cioè in cani dal cranio lungo come il Labrador, il Bouvier o il Golden Retriever.
  • Gliomi Questi tumori cerebrali colpiscono le cellule che sostengono i neuroni, cioè i cellule gliali. Razze di cani brachicefalo sono i più preoccupati. Sono quelli con la faccia schiacciata come il Boxer, il Pechinese, il Bulldog…
  • Tumore del plesso coroideo Tumore del plesso coroideo: Questa è la forma più rara di tumore cerebrale primario nel cane. Colpisce questo minuscolo organo che secerne liquido cerebrospinale e si trova nei ventricoli intracerebrali.

Tumori cerebrali secondari nei cani

Un tumore al cervello è detto secondario quando è causato da proliferazione delle metastasi da un cancro in un’altra parte del corpo. Nei cani, le forme secondarie rappresentano la metà di tutti i tumori cerebrali. Per esempio, un tumore pituitario, un linfoma o un emangiosarcoma possono quindi essere la causa di un tumore cerebrale secondario. Va notato che nei cani, l’emangiosarcoma è un cancro molto aggressivo responsabile di un terzo dei tumori cerebrali secondari.

Tumore al cervello nei cani: sintomi

Quello che c’è da temere nei tumori cerebrali è il loro evoluzione insidiosa. Di solito, hanno già raggiunto una dimensione significativa quando appaiono i primi sintomi. Il proprietario del cane chiederà un consultazione d’emergenza se il suo animale mostra uno o più dei seguenti segni clinici:

  • Un cambiamento di comportamento,
  • Comportamento compulsivo seguito da un periodo di disorientamento,
  • Scarsa coordinazione dei movimenti,
  • Gemiti,
  • Disturbi visivi,
  • Uno stato di sconforto,
  • Attacchi epilettici,
  • Convulsioni,
  • Un coma.

Naturalmente, si può immaginare che altri sintomi siano possibili, come la perdita di memoria o mal di testa più o meno violenti, ma sono più difficili da rilevare in un animale che in un uomo.

Tumore al cervello: trattamento nei cani

Il diagnosi di un tumore al cervello nel cane richiede esami multipli. Una volta che il tumore è stato confermato, è anche necessario conoscere il suo tipo, la sua causa esatta, il suo grado di malignità, ecc. In medicina veterinaria, si usano meno tecniche invasive che in medicina umana. Tuttavia, ci sono ancora molte indagini: esami del sangue, MRI, CT-Scan, biopsia, raggi X (questi ultimi permettono di visualizzare un cancro con metastasi polmonari, per esempio, all’origine di un tumore cerebrale secondario).

Per quanto riguarda il trattamento Viene deciso caso per caso dal specialista in oncologia veterinaria Ci sono diversi protocolli di trattamento disponibili, a seconda della salute del cane, del tipo di tumore, della sua posizione, delle dimensioni, del danno causato, ecc. Ci sono diversi protocolli di trattamento possibili, vale a dire:

  • Farmaci (antinfiammatori, antiepilettici…),
  • Escissione chirurgica,
  • Radioterapia accoppiata alla chirurgia,
  • La chemioterapia, che è usata molto raramente per trattare un tumore al cervello,
  • Trattamento palliativo.

Dopo il trattamento, il aspettativa di sopravvivenza del cane oltre i pochi mesi è relativamente bassa. Tuttavia, il miglior protocollo è l’escissione seguita da radioterapia, perché questo può in molti casi prolungare la vita del cane fino a un massimo di 25-30 mesi e permettere all’animale di stare meglio fino al suo ultimo respiro.

Si possono prevenire certi tumori cerebrali nei cani?

Per quanto ne sappiamo, la causa esatta di tutti i tumori al cervello non è nota. Alcuni fattori sono sospettati di promuoverli. Anche se è difficile prevenire queste malattie Tuttavia, potete cercare di dare al vostro animale domestico le migliori possibilità di rimanere in salute il più a lungo possibile.

Dieta equilibrata, attività fisica quotidiana, lotta contro l’obesità, sterilizzazione, monitoraggio regolare da parte di un veterinario limitare i problemi di salute. È anche importante consultare il veterinario in caso di cambiamenti comportamentali (aggressività, ecc.), allontanare l’animale da qualsiasi ambiente che possa essere tossico e far trattare il cane appena mostra sintomi sospetti.

leonardo
Rate author
🐶 Zoonline